F.A.Q. programma musicale SIAE database Licenza DJ
[ 13/06/2010 ]

Tra le F.A.Q  richiesteci:
Come posso reperire i nomi degli autori/compositori per compilare correttemente il programma musicale della SIAE
e il database della licenza dee jay on line?


Per facilitarvi abbiamo stilato una prima serie di link che vi saranno molto utili, se avete suggerimenti scrivete a info@djing.it


http://www.hitparadeitalia.it/indici/per_titolo/index.html
http://www.doityourself.it/prodotti/lista_prod.asp?n=3&macro=6
www.discogs.com
http://www.siae.it/UtilizzaOpere.asp?link_page=Utilizzatori_RicercaOpereMusicali.htm
www.traxsource.com                                             


http://people.cs.ubc.ca/~davet/music/index.html                                                                                                                                                                                                   www.shazam.com 


--------------------


IL DJ_PRODUTTORE F.A.Q. SAMPLE & COPYRIGHT


Il Digital Recording i Software i programmi per il Mastering audio, hanno mutato in maniera radicale il “modo” di fare musica. L’utilizzo di sample ritmici, vocali o riff musicali da parte di dj e produttori discografici e all’ordine del giorno. Oggi, le librerie di suoni disponibili su CD o DVD, ci permettono di avere migliaia di suoni a disposizione, per le proprie creazioni musicali. Sempre più utilizzati e apprezzati invece, i campionamenti dai vinili, una continua ricerca di sample vocali, riff di synth, break ritmici… ricercati nei dischi più sconosciuti, quindi più facili da camuffare… Per l’utilizzo di parti o sample di dischi sia in Italia sia nel resto del mondo, bisogna essere autorizzati dall’editore o dal produttore del disco originale. Non esiste come molti credono, un limite di secondi di campionamento o battute per essere in regola con i diritti. L’importante e sapere chi sono gli autori originali del sample o voce che avete campionato ed utilizzato nel vostro disco. Questo per facilitare il lavoro del produttore o editore. Nel momento che deciderà di pubblicare la vostra canzone, per richiedere eventualmente la liberatoria, per l’utilizzo del “campione”. Un consiglio pratico e quello di fotocopiare l’etichetta del disco o del booklet del cd utilizzato, se invece il sample proviene da un download da internet, il discorso cambia bisogna effettuare una ricerca per risalire ai crediti.



SIAE


Per essere tutelati dalla SIAE in Italia e nel mondo. Bisogna dare mandato alla società iscrivendosi. Per associarsi alla SIAE come autore/compositore si paga una tassa annuale (non servono più gli esami) SIAE Per la protezione del vostro brano dovete presentare, per ogni canzone , un bollettino di dichiarazione (modello 112). Nel retro del bollettino di dichiarazione deve essere riportata la linea melodica, eventualmente assieme ad una stampa della partitura. (I software di composizione contemplano la possibilità di stampare la notazione musicale). La canzone comprende un testo? Deve essere allegato al deposito. La vostra canzone è di genere elettronico o minimale, quindi non trascrivibile come notazione? Per depositarla dovete allegare un cd con la registrazione del brano. Indicando nel bollettino, come genere dell’opera: “elettronica ” indicando come: esemplare allegato: “disco”. Successivamente potete ridepositare il brano, dividendo con eventuali editori/coautori le percentuali di diritto. La ripartizione delle quote dei diritti di pubblica esecuzione (24/24) e della riproduzione meccanica (100%), varia tra gli autori e compositori da accordi personali. La dichiarazione di protezione che si avvale di un editore vede i diritti a lui spettanti al 50% nella riproduzione meccanica e 12/24 nella pubblica esecuzione. I bollettini di dichiarazione, insieme all’esemplare dell'opera, possono essere inviati via posta alla SIAE, Sezione Musica, Ufficio Documentazione - Viale della Letteratura, 30 - 00100 ROMA. Si consiglia di inviare la documentazione a mezzo raccomandata A.R. I depositi possono anche essere effettuati con consegna diretta presso gli Sportelli Autori della Direzione Generale, Sezione Musica, in Roma, Viale della Letteratura 30 o presso le sedi regionali SIAE di competenza.



BOLLINO SIAE


Per regolare le proprie produzioni ORIGINALI masterizzate o duplicate su cd, (per la vendita od omaggio) bisogna richiedere il bollino alle SIAE, tramite le sedi di competenza, Milano, Bologna, Verona.. Dovete richiedere il modulo DRM2/99. (richiesta di licenza per la riproduzione di opere). La richiesta dei bollini viene da voi sottoscritta, da una delibera, dove dichiarate che non avete usato campionamenti o parti di dischi già protette dal diritto d'autore. Non siete iscritti alla SIAE come autori o compositori? Potete in ogni caso fare la richiesta del bollino. Rimane la tassa da pagare, (ma non avrete nessun rientro economico), per la pubblica esecuzione e della riproduzione meccanica (stampa del supporto) Queste procedure sono lunghe e non facili, di solito se ne occupa l'etichetta produttrice. O chi offre servizi della stampa in quantità industriali o limitate.


continua....

 
versione stampabile

[ archivio news ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved