Oltre 1.700 le licenze attive
[ 07/10/2010 ]

Firmato il 28 settembre scorso, presso la Direzione Generale della SIAE in Roma, il rinnovo dell’Accordo tra la SIAE e le Associazioni di categoria dei disc jockey (A-DJ, AID, ANPAD, ASSODEEJAY) relativo alla licenza per le “copie-lavoro”, cioè le riproduzioni su supporti vergine o su memorie digitali di opere musicali registrate su supporti in commercio o in file digitali lecitamente acquisiti, effettuate dai DeeJay ai fini del loro uso nel corso delle serate.
Il rinnovo dell’accordo riguarda il periodo 1.7.2010-31.12.2011 e pone termine al periodo di sperimentazione di questa innovativa licenza e della relativa procedura di autorizzazione, pressoché integralmente on line. Conclusa con successo la sperimentazione (iniziata nel dicembre 2008) la Licenza Copie-lavoro DJ costituisce ora un adempimento consolidato e di carattere ordinario.
Ad oggi sono attive più di 1.700 licenze.
L’intesa inoltre sancisce il “blocco” delle tariffe fino al 31.12.2011 al fine di favorire la più ampia e definitiva diffusione della licenza in questo settore di utilizzazione delle opere musicali.
L’accordo è stato siglato per la SIAE dal Presidente Giorgio Assumma e per le associazioni di categoria dei Disc Jockey da Deborah De Angelis per l’A-DJ, Valentino Naso per l’ AID, Domenico Scuteri (coadiuvato dall’Avv. Francesco Ruscio) per l’ ANPAD e Mario Di Gioia per ASSODEEJAY.
Hanno inoltre aderito all’accordo, come parti non negoziali, l’Unione Nazionale Compositori Librettisti Autori - UNCLA (Pino Amendola) e l’ Associazione Autori Compositori e Piccoli Editori - ACEP (Vincenzo Barbalarga). Pur non presente all’incontro ha confermato la propria adesione come parte non negoziale anche la Associazione Italiana Promozione Musicale AIPM (Enrico Chiapparoli).
(nella foto i firmatari dell'accordo)


http://www.siae.it/edicola.asp?click_level=0500.0100.0200&view=4&open_menu=yes&id_news=9630 

 
versione stampabile

[ archivio news ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved