Come diventare un bravo dj
[ 04/02/2011 ]

COME DIVENTARE UN BRAVO DJ?

di Piero Fidelfatti

The Art of Djing

 

Una domanda che sembra banale, ma racchiude l'aspirazione di molti giovani...e non solo. Ricevo quotidianamente mail di aspiranti dj, che sono riusciti ad entrare nel “giro” grazie al gruppo di amici che lo sostengono. molti li definiscono i “dj pullman”. I PR riescono con questo sistema a guadagnare qualcosa facendo suonare l dj’s del loro gruppo, in locali più o meno importanti a fianco di dj’s con esperienza, il nome su un Flyers fa sempre piacere.

Le “camerette” o soffitte, sono diventate delle mini discoteche e gruppi di dj ed amici si allenano tutti i giorni con musica a” palla”  non con strumenti da entry level.Oggi i giovani dj acquistano subito l’attrezzatura che trovano  in consolle nella discoteca, dai cdj 400 al mixer Allen Heat o Pioneer. Non la definirei più “Bedroom” Generation, oggi non suonano per se stessi, ma organizzano eventi e feste con amici e PR creando Marchi e movimenti per il loro business. Questa situazione non può essere condannata totalmente, va seguita ed educata, soprattutto perché tra le nuove leve, ci sono i figli dei dj’ che hanno smesso di lavorare, ma non di trasferire consigli e passione. Personalmente lo trovo come un ritorno alle origini, oggi si dice “quanta gente mi porti” una volta invece dovevi far “ballare” e riempire la pista, per riuscire a lavorare. Un  Aneddoto che racconto nelle School: nel 1974, guadagnavo diecimila lire al “The Danzante” intervallando i miei interventi come dj nei riposini dei complessi, di quelle diecimila lire, cinque le davo ai miei amici per le consumazioni, in cambio loro ballavano sfrenati davanti alla consolle ,il proprietario ogni fine serata era contento e mi riconfermava sempre il servizio.

Certo i tempi sono cambiati ma il “succo” rimane, oggi dimostrare di essere un buon dj è molto difficile, nessuno da spazio a nessuno e quelli che si lamentano delle nuove generazioni, sono quelli che oggi non hanno seguito nelle serate, arrivano in disco non salutano nessuno, non perché se la tirano, a volte si, ma perché a parte alcuni casi non sono proprio considerati. Arrivano accompagnati con l’autista, per evitare di perdere punti della patente. Suonano e se ne fregano se la musica piace o no al pubblico e via… ancora oggi c’è una diatriba: il dj è un Artista? Io lo confermo, anzi ribadisco che la linea sottile che divide i due mondi; di chi suona uno strumento, o come il dj che esegue la musica degli altri o le proprie produzioni, forse è più vicina di quanto sembra. Il dj oggi se non ha un suo genere musicale che lo contraddistingue, non ha un seguito di “fans” ha difficoltà a fare serate. Sono parole pesanti, ma qualcuno deve dirle, questa è una grossa parte della realtà di oggi. L’altra tangibilità è quella delle produzioni discografiche, arenata oramai solamente al digitale, si pubblica di tutto,il business sta in certi Editori che creano un Network di dj per sottoscrivere nei programmi musicali i brani da loro editi, a volte pubblicano anche solo tracce musicali, a discapito di una qualità e ricerca per trovare una Hit da club. Il lato più meschino di alcune situazioni documentate su Internet è la pubblicazione di tracce a pagamento (vedi Facebook), alcuni dj sono disposti a pagare per vedere pubblicato la loro traccia in digitale. Con le  produzioni digitali il rientro economico è minimo, il business è nell’ eventuale contratto del management artistico. Il dj o il progetto se è buono, gran parte del cachet deve essere diviso con il gruppo di lavoro dell’etichetta. Io a differenza di molti colleghi non lo trovo un lavoro “finito”, quello di fare il “dj”. Certamente bisogna avere un apertura più ampia delle varie possibilità che offre il campo musicale. Nel corso degli anni si è trasformato e bisogna accettarlo: La qualità paga sempre, soprattutto se gestita in gruppo, e con determinazione a volte bisogna superare la mentalità che molti “approfittano” del giovane artista o dj, anche questa è gavetta.

 

 L’esperienza è fondamentale come la passione e gusto musicale… la tecnica si acquisisce  con la pratica… l’occasione e data dalla tenacia e presenza a fianco di un amico dj. Contrariamente a molti che pensano che è meglio il ”fai da te” ecco un decalogo utile a chi vuole avvicinarsi a questa professione.

 

LE COSE DA FARE

01) Affiancarsi e rendersi amico un dj, seguirlo nei suoi set, imparare le tecniche.

Formate un “gruppo” di lavoro, gli amici sono importanti per sostenervi e promuovervi.

02) Frequentare i locali, ascoltare i dj Guest  per carpire e confrontare le tecniche e sound.

03) Periodicamente frequentate i dj point, o trascorrete un pomeriggio in Internet ascoltare/scegliere la musica, essere  consigliati anche dalle classifiche di altri vi può Aiutare.

04) Costruitevi una vostra discografia, investite un po’alla volta per crearvi la vostra dj bag. Poche cose ma originali, denoteranno da subito la professionalità. Ricordate che la scelta musicale fa la “differenza”.

05) La scelta dell’attrezzatura “i ferri del mestiere” valutatela bene. Per iniziare un buon usato oppure del nuovo a prezzi scontati vi farà capire se questo mestiere fa per voi.

06) Partecipate ai vari dj contest, frequentate gli eventi importanti: fiere, clinic ”respirate” l’atmosfera, toccate con mano le novità dj oriented, fatevi nuovi amici, da questo potranno nascere nuove collaborazioni.

07) Dotatevi di un PC o Lap Top con scheda audio da collegare alla vostra consolle, per registrare i vostri set. Scaricatevi i software Demo o trial dei programmi più usati “smanettare” vi farà capire qual è il programma giusto per le vostre esigenze.

Una connessione ad internet oggi è indispensabile, per ascoltare, acquistare e comunicare…

08) Non disdegnate le partecipazione ai Contest scegliete quelli che vi possano dare visibilità o opportunità di lavoro.

09) Createvi un nome d’arte, un Nickname originale se non vi piace come “suona” il vostro..

10) Un vostro “spazio” su myspace.com o Faceboock è indispensabile, utilizzatelo come una “vetrina” con contatti foto, playlist… inserite nei siti specializzati i vostri mixati,( sounclod...) partecipate ai forum… Ricordatevi però che anche in internet esistono delle regole (Netiquette).

 

LE COSE DA SAPERE

01) Nessuno nasce “imparato”, oggi il dj non è solo uno che mette i dischi.

02) Anche i grandi dj  hanno fatto la “gavetta” l’importante è essere pronti quando capita l’occasione.

03) Cercate di capire qual è la parte migliore che vi appassiona se  avete una naturale predisposizione… la specializzazione musicale e le doti di tecnica nel tempo vi daranno delle mete da raggiungere e le soddisfazioni che meritate.

04) Il “mondo della notte” sta cambiando oggi non si suona solo nelle disco o nei club altre realtà rendono possibile l’espressione  della propria ricerca musicale.

05) Sperimentare le vostre idee per realizzare delle trax per produrle è importante, ma non fondamentale, anche in questo caso un team di lavoro e importante e un musicista indispensabile.

06) Date un “ritmo” alla vostra vita, la musica è un arte che muove i corpi, ma entra anche nell’anima.

07) La cultura è fondamentale, oggi tramite internet, video, DVD,  libri e stampa specializzata potete apprendere che il dj ha una “storia”: il passato serve a costruire il… futuro.

08) Le “serate negative” capitano a tutti, la professionalità si denota nel non fare trasparire l’errore tecnico o disco “sbagliato”, trasformandolo in una “cosa” voluta e positiva.

09) Informatevi sui vostri diritti/doveri di dj, per chi inizia, ricordate che è il datore di lavoro che deve svolgere le pratiche di assunzione/iscrizione agli enti preposti.

Ci sono le associazione che lavorano per voi.

10) Il dj rimane fondamentalmente una persona che “gioca” e manipola la musica, cambieranno i supporti dal vinile al CD ai file audio, ma ci sarà sempre un dj che seleziona la musica.

 

 online SLIDE: "Come diventare un bravo dj" di P. Fidelfatti  pagine 63 65

http://issuu.com/slide_italia/docs/slide_09    

 
versione stampabile

[ archivio news ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved