Piero Fidelfatti-Una riflessione
[ 25/11/2011 ]


Caro Mario ( Mario Di Gioia  www.assodj.it ) apprezzo  le tue iniziative, ma in questo periodo sono preso da una collaborazone con un importante azienda dj oriented, è mi stà prendendo tutta la  concentrazione è interesse.  Io non avvallo più  la collaborazione con la SIAE, giustamene all'inizo siamo entrati nella Licenza per dare il nostro contributo, ma non c'è mai stata una fattiva collaborazione, solo in poche occasioni hanno accolto le nostre proposte. Dovremmo essere delle Associazoni con altro livello di riconoscimento, la SIAE dovrebbe offrirci un contributo economico, non solo per le spese vive, ma anche per il  tempo operato in riunioni o organizzazione di eventi per promuovere e divulgare la Licenza Dj on Line.

Questa licenza non è gradta dai dj e si è rivelata un boomerang creando un malumore nell'ambiente. Molte cose si potrebbero fare e modificare ma noi non possiamo "lavorare" per la SIAE e andare contro i dj sopratutto in questo periodo di crisi occupazionale, Noi non possiamo avallare e richiedere pù controlli sui dj se compilano il database delle copie, quando vedrò nei miei rendiconti semestrali la voce "licenza dj on line" nelle ripartizioni, come avviene anche se in maniera ridicola per suonerie e copia privata, allora posso spiegare ai dj che la licenza non è solo un fardello o una tassa una tantum... come viene considerata da tutti i dj's.



Sono sempre della convinzione che chi usa file illegali non è un dj e non avrà mai l''intenzione di regolarizzare la sua posizone con licenze ENPALS o altro, avallati da gestori improvvisiti, non quelli del nel mondo della notte, che non esiste più, ma il largo diffondersi dei disco bar... il SILB non può adesso lamentarsi del sommerso, hanno avallato per troppo tempo i loro soci per la pratica diffusa di lavoro in nero, fatture false fatte dai dj come collaborazione artistica o consulenza, senza mai registrarle o, come in molti fanno, non inserendo le ripartizioni INPS ENPALS, (non sto parlando del giusto lavoro delle cooperative) per non parlare dei PR capitolo di cui si ignora quasi completamente il fenomeno e neppure gli organi di controllo fiscale se ne preoccupano, eppure si parla di centinaia di milioni che sfuggono ad una, se pur minima, normale tassazione.



Avrei molto da dire... già oggi la licenza è superata, io stesso sto testando il mio database Musicale in Internet con Cloud e posso suonare in streaming, senza efettuare nessuna copia, certamente poi ci diranno di pagare una tassa sullo streaming....boh tutto si evolve così velocemente ma delle regole devono essere accettate da entrambi le parti, siamo noi associazoni che dobbiamo porre sul tavolo di lavoro le richieste, se non vengono accettate, si arrangino.


Piero Fidelfatti



ps: chi si lamenta sui forum non è attendibile, sono persone non attente al mercato che si evolve e sono convinto che non hanno nulla a che fare con il lavoro del dj




http://www.assodj.it/Dettaglio.aspx?c=72&s=1&l=it 




Caro Piero, ho letto la tua lettera rivolta a Mario (Di Gioia)  e mi sono nate alcune riflessioni che vorrei  condividere con te e con tutti gli amici. Ci conosciamo da moltissimi anni personalmente, e come tu ben sai ho anch’io per molti anni lavorato come DJ, vivendo forse la parte più bella del boom delle discoteche negli anni 80 e 90. Oggi, anzi già da una decina di anni come sai vivo il mondo DJ vedendolo da un altro punto di vista, quello legato all’audio professionale, collaborando per il settore DJ con una azienda italiana di prima importanza. Mi sono spesso trovato per lavoro a paragonarmi con altri miei colleghi europei in dei meeting legati allo sviluppo o al lancio di nuovi prodotti, e l’impressione che ho riportato è quella che, a differenza di altri paesi, viviamo in un mondo a due velocità.... Gabriele Chinaglia


http://www.assodeejay.it/Dettaglio.aspx?c=74&s=1&l=it 


Le Reazoni dei Forum


http://www.digitaljockey.it/dij/index.php?option=com_jfusion&Itemid=100012&lang=it


 


http://www.virtualdeejay.net/t4475-piero-fidelfatti-una-riflessione-su-cuiriflettere


 
versione stampabile

[ archivio news ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved