DJ CLINIC 2003/2005
[ 15/04/2003 ]

I perché di una clinic
Dj Clinic è una manifestazione ideata e organizzata da Marco Mazzi di MPI Electronic in collaborazione con Piero Fidelfatti di The Art of Djing, e nasce dal progetto DJ FORUM evento itinerante che nell’ultimo anno ha toccato le città di Venezia, Torino, Bari e Firenze.
L’obiettivo di DJ FORUM è quello di creare un canale di comunicazione diretta con gli addetti ai lavori e con il pubblico, senza filtri o interlocutori.
La MPI Electronic di Marco Mazzi è infatti una realtà presente sul mercato del dj da oltre 15 anni e da essa è venuta l’esigenza di “scendere in piazza” per illustrare la propria filosofia di mercato - “al servizio del dj”, nelle parole di Mazzi – e accendere i riflettori su un mondo che è professionale e tecnologico, caratteristiche troppo poco tenute in considerazione da operatori commerciali che si sono mossi su questo mercato soltanto ricercando opportunità di business fini a se stesse. L’assenza sul mercato Italiano di una manifestazione che tratti le soluzioni tecnologiche per la professione del dj e contribuisca a costruire un Know How per le migliaia di appassionati è indicativo di questa situazione di squilibrio. DJ Clinic vuole essere una risposta a questa esigenza e una proposta di appuntamento fisso per tutti gli appassionati. A rendere possibile la realizzazione di DJ Clinic è stata anche la partecipazione delle maggiori aziende del settore STANTON, GEMINI, ORTOFON e OMITRONIC, che hanno offerto supporto tecnico e sostegno finanziario.

Le Lezioni
Una manifestazione strutturata in questo modo ha posto l’accento allora sui contenuti che sono stati garantiti per i vari ambiti per un parco docenti d’eccezione: missaggio tecnico Paolino Rossato di Radio Deejay; DJ Produttore Alex Farolfi di Radio Deejay, speakeraggio Ilario di Radio Deejay e All Music Television; Scratch DJ Aladin di Radio Deejay e DJ Mike campione Italiano DMC 2002; Discografia Giuliano Saglia, Roberto Turatti e Claudio Diva.
Grazie a loro si è entrati nel “merito” della professione del dj, scoprendo alcuni segreti del mestiere e approfondendo la materia. Numerosi e vari gli argomenti trattati, eccovene un elenco sommario:
- preparare un set analogico e un dj set digitale con cd e final scratch.
- la struttura del disco: nozioni utili per il miraggio e per la stesura di brani in fase di produzione (velocità calcolo bpm, ecc…)
- introduzione al mixaggio analogico : teoria e pratica su consolle con giradischi (cue, trowing…)
- come creare un remix con i programmi Magix.
- teoria e pratica delle tecniche di base dello scratch. Costruire le routine per una gara di singolo e team;
-Final Scratch: teoria e pratica della nuova frontiera tecnologica.
Da parte degli organizzatori è stato fatto uno sforzo per offrire una panoramica ampia di argomenti, che i partecipanti alle lezioni hanno mostrato di gradire , rispondendo a loro volta con curiosità e preparazione. Insomma i presupposti per una nuova generazione di disc jockey ci sono tutti.

Il Futuro
La seconda edizione del DJ Clinic è prevista per l’anno 2005. Intanto però prosegue il DJ Forum che farà tappa quest’anno in Lombardia, Sicilia e Sardegna.
Info: www.djpont.net www.djing.it


---------------------------------

UNA RACCOLTA DI FIRME DEGLI ARTISTI, DJ, PRODUTTORI, GIORNALISTI, AZIENDE PARTNER, TECNICI....MA SOPRATUTTO AMICI.... CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA REALIZZAZIONE DI QUESTO EVENTO...UNITAMENTE RINGRAZIAMO LE OLTRE 200 PERSONE CHE HANNO PARTECIPATO AI DJ CLINIC, DAI DJ, AI LORO AMICI, ACCOMPAGNATORI, AI SEMPLICI APPASSIONATI, AI GENITORI CHE HANNO SEGUITO I LORO FIGLI NEL PERCORSO....

RINGRAZIAMO COLORO CHE HANNO AVVISATO E MANIFESTATO LA LORO ADESIONE MA PER MOTIVI DI LOGISTICA O CHIUSURA DELLE LISTE DI PARTECIPAZIONE NON HANNO POTUTO ADERIRE E PARTECIPARE...

A TESTIMONIANZA UNA E-MAIL TRA LE NUMEROSE ARRIVATE...

Ciao a tutti, mi chiamo Davide e sono un deejay di San Remo ho partecipato
al deejay clinic e l'ho trovato un grandissima idea aver organizzato una
manifestazione del genere; ho potuto conoscere un po' meglio l'ambiente e
trovare risposte a molte domande......
----------------------------------------------------------------
P.S. SPERO CHE QUESTA MANIFESTAZIONE SI POSSA RIPETERE NEGLI ANNI
FUTURI......

DJ CLINIC 2005 UN SUCCESSO ANNUNCIATO

Anche quest'anno si è svolta a cesenatico la due giorni completamente dedicata al ruolo e alla figura del dj. Un appuntamento da non perdere per tutti gli apassionati. Ecco come è andata.


Sono 21 anni che faccio questo lavoro e ammetto di avere rivissuto emozioni che non vivevo da anni, quelle dei primi sib e non pensavo di riuscirmi ancora ad emozionare in questo modo. Per riprendere una frase del mio amico Fabrizio Testa. "anche l'aria era buona" ! Non so se sia stato un sucesso, non so come si misurano queste cose e forse non mi interessa neanche saperlo, di certo so che siamo un gruppo di amici molto affiatato che giocando si è trovato a fare sul serio senza avere mai smesso di divertirsi. L'armonia, il clima gogliardico, gli scherzi (Saturnino ha vinto la palma d'oro per quello fatto ad Aladyn). I collegamenti con ii grandi nomi della dj culture mondiale, con la famiglia Gallo, con la vita di saturnino, gli ospiti a sorpresa Filippo Nardi e Alessio Bertallot, gli show case di Aladyn, Fidelfatti e Saturnino sono ricordi che rimmaranno a lungo impressi nella memoria di chi c'era. poi c'è la risposta di chi ha partecipato e quella è una soddisfazione enorme. Vedere persone che fanno 24 di viaggio in treno per assistere ad una cosa nata per caso, è un'idea alla quale non mi riesco ancora a capacitare. Domenica sera abbiamo cenato tutti in albergo e alcuni ragazzi erano rimasti in zona perchè avevano il treno la sera tardi o il mattino dopo. Gli ho chiesto di aggiungersi a noi e le loro storie sono state la risposta alla domanda che sempre mi faccio nei momenti più bui.
Ungrazie di cuore a tutti
Marco Mazzi

ARTICOLO E FOTO SU TREND MAGGIO 2005

ARTICOLO E FOTO SU JAY MAG MAGGIO 2005

---------------------------------


Aperto ufficialmente il dj Clinic Contest. Finita la full immersion di due giorni a Gatteo, inizia il post-Clinic...
In cosa consiste? In una sana competizione tra producer!!!

www.djclinic.it

-----------------------------

Sabato 16 e Domenica 17 aprile, presso l'hotel David di Cesenatico si è svolta la seconda edizione del DJ CLINIC, una due giorni legata alla dj culture italiana, alla quale hanno partecipato e contribuito all'ottima manifestazione, ragazzi e ragazze da tutta Italia isole comprese.

Relatori, operatori del settore, discografici ed alcuni tra i più famosi dj del nostro paese:

ALEX FAROLFI (RADIO DEEJAY PRODUCER)
ALBERTO PEA (POSITIVE POWER)
ALESSIO BERTALLOT (RADIO DEEJAY - AEREOPLANI ITALIANI)
CLAUDIO DIVA (A&R EDEL)
DJ ALADYN (RADIO DEEJAY)
EMILIO LA NOTTE (PRESIDENTE -LEVEL ONE)
EUGENIO TOVINI (TREND-MUSICA&DISCHI...)
FILIPPO NARDI (BIG DJ BROTHERS)
FABRIZIO TESTA (GENERAL MANAGER MAGIX)
GIULIANO SAGLIA (DISCOGRAFICO)
ILARIO ALBERTANI (ALL MUSIC RADIO DEEJAY)
PAOLINO ROSSATO (RADIO DEEJAY - PRODUCER)
PIERO FIDELFATTI (A&R DJING)
RAMON LA CRUZ (EXPORT MANAGER GEMINI)
ROBERTO INTRALLAZZI (DJ PRODUCER)
SATURNINO (MUSICISTA)
STEVE VAN LAERE (EXPORT MANAGER STANTON)

MARCO MAZZI (MPI ITALIA)

Prendiamo una e-mail a testimonianza delle molte ricevute a "caldo" dopo il dj clinic:

salve sono vincenzo da siracusa.. uno dei ragazzi che ha partecipato al dj clinic.. volevo dirle che e' stato bellissimo e molto interessante... non vedo l'ora che arrivi gia' la prossima edizione anche se passeranno due anni alla prossima edizione....
cordiali saluti vincenzo.....

sul sito WWW.DJCLINIC.IT foto e dj clinic contest.

------------------------------

ALEX FAROLFI

Diplomato al liceo artistico, inizia presto a lavorare come tecnico in alcune emittenti private torinesi per poi trasferirsi nel capoluogo lombardo vicino a quello che sente il suo “mondo”: Radio Deejay. A Milano collabora con l’etichetta FMA e dopo diversi colloqui entra a Deejay dove nel giro di qualche tempo diviene una delle colonne portanti del “Deejay Chiama Italia” di Linus. Come produttore nel 98 insieme a Mario Fargetta cura il progetto The Tamperer che lo porta con “Feel It” al numero uno nelle charts inglesi ed europee. Nell’autunno il successo continua con “If You Buy This Record” (numero 3 nella classifica inglese) e nel ’99 con “Hammer To The Heart” (numero 6 nella classifica inglese). Tra il 2000 ed il 2001 remixa varie hit, “Vamos a Bailar” di Paola e Chiara, “Che Felicità” di Elio e le Storie Tese, “Ti Prendo e ti Porto Via” di Vasco Rossi e “Yo Sigo a qui” di Paulina Rubio, etc. e sempre insieme a Fargetta produce il nuovo singolo di Crystal Waters “Come on down” raggiungendo il numero uno della Dance Charts Club Play di Billboard USA. Nel 2002 esce il suo primo singolo “Burning” cantato dalla cantante dei Basement Jaxx, Corinna Joseph e a seguire “Sun’s Rising in the USA” nato dalla collaborazione con Maya. L’anno successivo esplode con “Gimme some love” mentre nel 2004 inizia una collaborazione con Stefano Gambarelli che porta alla nascita del progetto Farolfi vs Gambafreaks; da questa idea nascono “Subtravel” e Farolfi & Gambafreaks vs Moloko. Attualmente a Radio Deejay cura la regia di “Cordialmente” con Linus e Elio e le Storie Tese e di “Deejay chiama Italia” con Linus e Nicola Savino, mentre il venerdì notte è in onda con Megamix.

PAOLINO ROSSATO

Classe 74, lascia la facoltà di ingegneria per dedicarsi alla musica. Nell’aprile del 98 entra a Radio Deejay dove gli viene affidata la regia del “MarcoBaldoShow” di Marco Baldini, dal 2000 al 2002 si occupa della parte tecnica de “Il Volo del Mattino” e “Il Volontario” ed entra a far parte ufficialmente dei “mixatori” del Megamix di Radio Deejay. Per un breve periodo (quello iniziale), gestisce “La Bomba” con Paoletta e Luciana Littizzetto. Nel 2003 affianca Claudio Coccoluto in “C.O.C.C.O” e l’anno successivo prende il posto di Mario Fargetta nel mitico programma radiofonico condotto da Albertino e Giuseppe: il “Deejay Time”. Per la Universal mixa le compilation “Hot Party”, “Dance Party” e “Striscia la Compilation”. Paolino è considerato uno dei tecnici più preparati del nostro paese ed è un grande cultore e conoscitore di tutte le nuove tecnologie e le nuove frontiere dell’audio dedicato alla figura del dj.

ILARIO ALBERTANI

Esperto musicale, lavora in radio dal 1991. Dal 2000 è una delle voci più popolari di Radio Deejay e dal 2002 uno dei volti più noti di Rete All Music. Il suo pregio è quello di saper intrigare il pubblico per le curiosità che dice e per come le dice, senza fronzoli o atteggiamenti manierati: di Ilario ci si fida, lo si ascolta, lo si aspetta. Ironico e allo stesso tempo rassicurante, à la page, ma affidabile, è professionale per quello che dice e insieme è l’amico del gruppo che non vorresti mai finisse di raccontare. Nel 1991 inizia la sua carriera radiofonica a Radio Number One, nel 1994 approda a Radio Company, mentre dal 97 gli vengono affidati “Los Cuarenta” e “Sonar” su Radio Italia Network. Contemporaneamente inizia un’intensa attività nelle discoteche e nelle piazze italiane come dj e presentatore di eventi live. Nel 2000 Ilario entra a far parte della grande famiglia di Radio Deejay dove conduce diversi programmi tra cui: “Deejay Compilation”, “Ultra Week End” e “Ciao a Tutti da Ilario”. Nel 2001 inizia a lavorare anche in tv ed entra a far parte del progetto “Unodiuno” di Italia Uno successivamente presta la propria voce ai servizi di Wozzup. Dal 2002 inizia la sua collaborazione con Rete All Music, presentando prima “Music Meeting”, successivamente “Music Contest” e oggi il programma musicale “Extra”. Attualmente Ilario è in onda su Radio Deejay con “Play Deejay” insieme a Lauretta e con 50 Songs.

DJ ALADYN

Solo chi è fermamente sicuro del proprio stile e della propria passione si può permettere di sperimentare, collaborare e mescolarsi ad altro, senza rischiare di perdersi. Aladyn ha messo il suo talento sui giradischi vicino ad artisti e progetti tra loro diversissimi, mantenendo forte la sua identità e accrescendo la passione per lo scratch. Non si perde perché sa da dove viene e a casa sua, dovendo scegliere se avere una camera da letto o una stanza per allenarsi coi giradischi, dorme in salotto! Campione italiano Dmc 2000 e 2001 nella categoria team con i Men in Skratch, oggi Aladyn è considerato uno dei più forti turntablist italiani, sicuramente uno dei volti più noti di quest'arte. Come dj vanta diverse collaborazioni al fianco di alcuni tra i maggiori artisti italiani, da Jovanotti a Saturnino ad Alessio Bertallot (solo per citarne alcuni); tutti i giorni è in onda su Radio Deejay dove si occupa della parte tecnica di "Play Deejay" con Ilario e Lauretta e "B-Side" con Alessio Bertallot.

ROBERTO INTRALLAZZI

Partito negli anni '80 con gli F.P.I. Project (con cui vendette milioni e milioni di dischi tra la fine degli anni 80 e l'inizio dei 90), Intrallazzi è oggi uno dei maggiori protagonisti della scena house elettronica mondiale. La sua musica parte proprio dagli anni '80, dai suoni minimali, dall'energia e dalla ricerca di quel periodo, ma si confronta sempre con il presente, con l'oggi. Della cultura musicale di Roberto fanno parte i Depeche Mode e i Kraftwerk, ma anche la house più viscerale, quella di Frankie Knuckles e Dave Morales. Apprezzato dai colleghi dj per la tecnica sopraffina in consolle, in Italia fa spesso ballare il Bolgia (Bergamo), il Mazoom Le Plaisir (Sirmione, Bs), il New York Bar (Milano) e gira per i club più importanti d'Europa, tra cui il Discotec di Londra. Le sue ultime produzioni le ha fatte in coppia con Luca Provera, e i due si fanno chiamare Cube Guys: della loro Te Quiero si è innamorato Roger Sanchez e hanno recentemente remixato Put Down Your Foot and Pray di Dj Gee e Tom Neville. Appena usciti, sempre su Cube (Media Records) anche i nuovi remix di Love Magic, capolavoro di Kym Mazelle.

PEA

Dj e produttore, Alberto Pea è stato uno dei protagonisti della scena afro italiana degli anni ottanta, segnalandosi come alfiere di questo genere alternativo che ancora oggi raccoglie molti affezionati. Titolare di un proprio studio di registrazione, Alberto ha concentrato la sua attività di produttore come a&r della Positive Power Records vantando alcuni importanti singoli tra cui uno in collaborazione con la Pipierre degli FPI Project. Grande osservatore e cultore del mercato legato al fenomeno dj e club del nostro paese, uomo di sensibilità unica nel suo genere, Pea è da oltre vent'anni uno dei collaboratori più stretti delle attività promozionali legate ad alcuni tra i più storici nomi del panorama djing mondiale.

CLAUDIO DIVA

Dalla fine degli anni '70 la sua passione per la Black Funky e Elettronica lo porta ad essere uno dei più importanti dj italiani di questi generi musicali, ma dieci anni dopo è la svolta in quanto diventa uno dei primi e più accaniti sostenitori della allora semi sconosciuta techno. Grande dj quindi, ma anche apprezzato a&r dapprima in seno alla mitica Discomagic dove fonda la Subway Records considerata la prima etichetta techno-progressive italiana e con la quale riceve il prestigioso "Stanton Award" e quindi alla Edel Italia dove tutt’ora si occupa dei progetti speciali. Ultimo Impero, Duplè, Magic Factory e Oxa Club (Zurigo), Matrix (Berlino), Titanic (Lugano), Qlubtempo & Heeniken Music Hall (Amsterdam), Huracan (Repubblica Domenicana) sono solo alcuni dei club che l’hanno visto protagonista; attualmente è resident al Ceaser Palace di Cuneo. Come selecta ha mixato importanti compilation dance e techno tra cui le fortunate Ibiza House Party e House Factory.

PIERO FIDELFATTI

E' senza ombra di dubbio uno dei padri della scena dj e club italiana. Dj e produttore di successo Piero è oggi considerato uno dei migliori “coach” italiani quando si parla di dj e club culture. Uno dei suoi maggiori successi, “Just wanna touch me” è stato remixato persino dal grande Norman Cook aka Fat Boy Slim, La sua vita spesa al servizio della figura del dj, l'ha portato in questi anni a costituire uno dei più potenti blog del settore, djing.it e ad ideare e promuovere alcuni dei maggiori eventi del nostro paese. Con determinazione, umiltà e professionalità, Piero è da sempre impegnato nel qualificare la figura ed il ruolo del dj nella società, mettendo a disposizione di chi vuole apprendere e approfondire le proprie conoscenze per quest’arte, una cultura, una sensibilità ed un aspetto umano senza pari

GIULIANO SAGLIA

E’ considerato uno dei padri della discografia indipendente del nostro paese, grande uomo e attento conoscitore del mercato dance mondiale, Giuliano è stato uno dei fondatori della gloriosa Dig It International. Discografico di grande classe, ha all’attivo alcuni dei maggiori successi italiani che hanno varcato il confine del nostro paese oltre ad alcune delle hit internazionali arrivate in Italia (Tamperer, Captain Hollywood, etc). Sempre alla ricerca di nuove influenze musicali, ipercritico e con una capacità introspettiva unica nel suo genere, Giuliano è sempre attento ai gruppi di produzione e ai produttori in grado di dare una svolta radicale alla dance mondiale.

EMILIO LANOTTE

E’ uno dei più famosi ed importanti imprenditori del settore distributivo italiano. Dopo avere fondato e diretto la Zac di Milano, tra le prime distribuzioni indipendenti nate dopo il big bang agli inizi degli anni novanta, oggi Emilio è il presidente della Level One una delle più grandi realtà distributive del nostro paese, forse la più importante a livello di vinile. Grande cultore e conoscitore del mondo musicale indipendente, Emilio è socio Fimi ed è un attivo collaboratore della commissione antipirateria della Fimi stessa.

EUGENIO TOVINI

E’ senza ombra di dubbio la firma più autorevole della mercato dance italiano, una delle più apprezzate e riconosciute a livello mondiale. Grande cultore del settore, non ha mai smesso di nutrire un amore ed una passione smisurata per questo mondo. Oggi è uno dei più ambiti redattori dalle testate di settore italiane ed estere; tutte le settimane redige la “Top 50 discoteche” utilizzata dalla European Dance Traxx come classifica di riferimento per il mercato dance italiano.

FABRIZIO TESTA

Dj e grande conoscitore delle frontiere legate al mercato del mixaggio digitale, attualmente ricopre il ruolo di general manager per Magix Entertainment, l’azienda leader mondiale nello sviluppo di software musicale dj oriented

RAMON LACRUZ

Export manager internazionale della Gemini USA, Ramon è considerato uno dei maggiori conoscitori del mercato audio dj oriented che l'ha tra l'altro visto tra i padri fondatori di uno dei più famosi nomi dell'audio mondiale.

STEVE VAN LAERE

Export manager internazionale della Stanton USA, Steve è uno dei nuovi volti dell’audio mondiale dj oriented. Dopo avere maturato una grande esperienza nelle capitali del clubbing mondiale, oggi riveste i panni dell’operatore di settore in uno dei ruoli di maggior prestigio. Come Ramon, anche Steve è uno dei più grandi conoscitori dei mercati esteri e dell’attuale produzione del mercato mondiale.




 
versione stampabile

[ archivio news ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved