MAGIX REMIXING - RE - EDIT
[ 16/10/2004 ]


MAGIX REMIXING – RE-EDIT (14)

E’ una tecnica, procedimento, che permette di modificare la stesura di una canzone.
Trasformando la durata, l’introduzione, il break…per adattarla alle proprie esigenze.
Per creare una radio edit o un’extended version. Non è da considerare come un Remix, visto, che si lavora su una traccia master finita, e solitamente non si aggiungono parti musicali o ritmiche

PRE-DIGITAL
Le tecniche cut e paste, usate nell’era analogica nei studi di registrazione erano affidate all’abilità dei tecnici e fonici di studio. Intervenendo sul master finale a due piste, tagliando e unendo le parti del nastro con precisione certosina. Iniziò verso la metà degli anni ’70 ad essere adottata questa tecnica, con l’avvento sul mercato del formato disco mix.

Nel Djing, la tecnica “cutting up” era usata negli anni ’70 dai dj per allungare le parti di breack o la durata della canzone, prima dell’avvento del disco mix.
Le versioni suonate dai dj erano prevalentemente estratte da albun o dai 45 giri con versioni di durata normale. L’esigenza dei clubbers prima e dei b boy dopo, indico ai dj la possibilità di superare questa limitazione, usando due copie dello stesso disco, ripetendo le parti di break o estendendo la durata ripetendo le parti più interessanti del disco.


TIPS 1
Il Re-edit è molto utile nelle post produzioni radiofoniche, per accorciare la durata dei brani adattandoli alle playlist radio. Il disco dj preferisce personalizzare le stesure, intervenendo sugli intro o allungando i break ritmici adattando la stesura del brano al proprio gusto ed inventiva, per facilitare il mix.

CUT/ EDIT TIPS

Allungare o accorciare l’intro il breack e il finale del disco, per favorire il mixaggio.

Modificare la stesura del disco tagliando ed eliminando le parti meno interessanti.

Editare ed eliminare le parti vocali del disco creando una versione dub o solo strumentale.

Usare parti diverse estratte dalle versioni presenti nel singolo (cd/vinile) creando una versione integrando, voci, intro, fx che si trovano solamente su una versione (anche di stile diverso).

Inserire e trattare in fase di mastering boost, filtri, compressori effetti presenti nei plug-in del programma.

ESERCIZIO 7

RE-EDIT

Per eseguire quest’esercizio, si possono usare tutti i programmi MAGIX:
MUSIC MAKER o MUSIC EDITOR e DOREMIX

Sono due procedimenti diversi tra loro usando il MAGIX MUSIC EDITOR dopo avere importato la traccia, eseguite la successione spiegata nel capitolo RECORDING E EDITING, tagliate e incollare le parti tra loro su una nuova finestra di arranger.
Allungate o accorciate le parti con la tecnica copia e incolla.

DOREMIX

1) Importate la traccia nell’arranger, da file o direttamente da un cd.

2) Selezionate la traccia, con il tasto destro del mouse aprite la funzione
BPM FINDER.

3) Nella sezione “suddividi oggetto”, selezionate l’opzione “Quant. alla griglia”
se non avete ancora rilevato la velocità della traccia, selezionate pure
“usa nuove BPM”.

Vi comparirà nella finestra dell’arranger la traccia tagliata in misura sulle battute
Adesso potete tagliare le parti che non vi interessano allungare o accorciare la stesura, seguendo i TIPS che vi abbiamo indicato sopra.

TIPS 2

Per facilitare la visualizzazione della nuova stesura, e per impedire di eliminare parti che poi vi servirebbero, trascinate nelle traccie 2/3 ecc le parti che vorreste usare o eliminare, mutandole riportandole di volta in volta nella traccia 1 che sarà la traccia MASTER.

TIPS 3
Seguendo l’esempio della figura 8 potete nominare i Take della traccia che dovete editare, indicando le parti della stesura, facilitando il montaggio della sequenza finale

MAGIX MUSIC MAKER 2005

Il nuovo software della Magix il Music Maker 2005 include la funzione REMIX AGENT

1) inserite il cd nel lettore del pc, importate la traccia che desiderate dalla finestra dell’arranger file manager. MAGIX MUSIC MAKER 2005

2) Usando il REMIX AGENT creare dei Re-edit modificare le stesure del brano è molto semplice basta seguire le indicazioni del programma.

3) Con il REMIX MAKER potete scegliere tra vari tipi di RMX, e durata della traccia.

L’ argomento sarà approfondito nelle prossime lezioni.
Continua.

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI. E’ VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE SALVO AUTORIZZAZIONE DI “THE ART OF DJING”
versione stampabile

[ archivio editoriali ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved