MAGIX REMIXING - EQ TIPS (P 1)
[ 12/01/2005 ]


18)   EQ TIPS (part1)


Nel corso dell’evoluzione del djing, il dj ha imposto molte tecniche usate nei propri dj set nella produzione discografica. Dalla modifica della stesura dei brani (cap. re-edit) all’uso
di equalizzatori prima e processori digitali dopo, per enfatizzare e personalizzare il sound

Nelle prime tecniche di mixaggio gli equalizzatori con i tagli di frequenza venivano usati dai dj per camuffare il mixaggio, nel mix point, si chiudevano le frequenze basse del disco per evitare effetti come il phasing o la tipica “cavalcata” del mixaggio errato. Nei dj set di oggi, si elabora il sound in tempo reale, sia durante il mix point o in altre parti del disco, con effetti e tagli di frequenza per creare delle particolari atmosfere (Building Tension, Climax) queste esaltano i clubbers. Chiudere le frequenze basse di un disco nel momento giusto, crea una situazione di climax (sospensione) importante per il mood della serata, facendo esplodere la pista nel momento in cui si riaprono i filtri caricando cosi in pieno la parte del disco. Queste elaborazioni sono diventate importanti nella stesura e mix finale di un disco, per molti produttori l’uso di certe sonorità  sono diventate dei veri e propri â” marchi” di fabbrica, importanti. al punto che molti remix vengono affidati ai dj/producer che hanno una loro sonorità particolare e vincente. Importanti aziende come la Stanton affida a dj remixer importanti come Armand Van Helden la realizzazione di Outboarb come il DJF-1.

La Magix azienda molto attenta al mercato dj orientedâ, ha inserito nei nuovi software
Music Maker, Music Studio 2005... dei plug-in e funzioni per facilitare l’entry level di chi non ha esperienza con software audio, o facilitando i più esigenti a risparmiare tempo nelle elaborazioni, come la possibilità  di disegnare in tempo reale (touchscreen) le modifiche del suono con vari effetti tra i più usati, come filtri e inviluppi (apertura e chiusura freq) o ritmico, creando effetti di modulazione molto interessanti. Usando l’equalizzatore si possono scegliere tra alcuni dei preset più usati nel recording studio, Max Bass, Cut “low, mid, hi frequency, Super woofer..

continua EQ TIPS 2

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI. E VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE SALVO AUTORIZZAZIONE DI THE ART OF DJING
versione stampabile

[ archivio editoriali ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved