DIZIONARIO_DJ GLOSSARY_DJ TERMS K/L/M
[ 02/04/2005 ]


UNA GUIDA COMPLETA DEI TERMINI MUSICALI TECNICI E SLANG USATI DAI DJ E PRODUTTORI.

Molti termini descritti possono avere interpretazioni diverse secondo l’ambito d’utilizzo)


K

KICK DRUM
Definizione della cassa nella ritmica musicale o bass drum.

KEY
Chiave musicale di riconoscimento della tonalità di un brano musicale.

KEYBOARD
Tastiera musicale o quella del computer.

KILL SWITCH
Funzione presente nei mixer dell'ultima generazione. Permette di attenuare il taglio frequenza.
Sino a -32 db.

L

LABEL
Etichetta discografica, distribuita principalmente da grossisti indipendenti e a volte dalle case Major.
E' un marchio che il più delle volte identifica un gruppo di lavoro o un determinato Sound.

LAP TOP
Il computer portatile.

LARSEN
Effetto causato dall'innesco tra un microfono e una cassa acustica o monitor audio. Si può evitare l'effetto larsen
cercando di non puntare il microfono, nella posizione diretta, verso le casse acustiche.

LATENCY (LATENZA)
Il ritardo tra il synth o sequencer e l’uscita audio nell'interfaccia con il PC.

LAVALIER
Microfono di ridottissime dimensioni, si applica sul bordo di un vestito tramite una clips.
E' utilizzato soprattutto dagli speaker e dai presentatori televisivi.

LEVARE (Il levare)
Questo termine è usato per descrivere il caratteristico Hi Hat della ritmica in levare.
il tipico UNZ UNZ UNZ...

LFO
Filtro di risonanza nelle basse frequenze.

LICENZA
Termine usato per la cessione in esclusiva di brani musicali all'estero, per un singolo paese o
per la Worldwive License, con una Advance (anticipo) in denaro in base agli accordi presi.

LIGHT JOCKEY
"Il regista" della consolle luci, conoscitore della tecnologia e della "scaletta" musicale della
serata, sa creare nei momenti giusti le atmosfere più adatte.

LINE IN/PHONO SWITCH
Selettore d'ingresso di un canale mixer per linea o giradischi.

LIFT
Dispositivo presente nei giradischi per alzare il braccetto.

LIVE
Riferita ad una esibizione o registrazione dal vivo.

LYRICS
E' la parte di testo di una canzone.

LONG PLAY/ LP
Indicava i dischi microsolco a 33 giri. Termine usato anche per descrivere i nastri magnetici a doppia durata

LOOP
Funzione che permette la riproduzione ciclica di un sample o frase musicale.

LOUDNESS
Funzione presente negli amplificatori Hi-Fi, serve a migliorare l'ascolto a basso
livello sonoro esaltando la gamma delle frequenze basse.

LOUNGE
Definizione per un genere di musica da ”salotto”, atmosfere calde e prevalentemente strumentali. Dagli anni ’50 ai giorni nostri dal Jazz alla musica Latina un “cult” che ha
caratterizzato le musiche dei film anni’60/70.

M

MAILING LIST
Il database degli indirizzi e-mail.

MAJOR
Casa discografica multinazionale con proprie strutture di distribuzione discografiche ed editoriali.

MAKER
Puntatore, indicatore di un punto start/end di una traccia audio sulla finestra controllo software audio.

M.C.
Master of Cerimony. E' il Rapper.

MARANZA
Definizione oramai non più adottata per definire un genere musicale, o una particolare moda
commerciale.

MARTELLI
Sono i dischi che picchiavano più duri a cavallo degli anni'90.

MASH UP
Un termine molto usato per definire un particolare Remix, o più precisamente una sovraincisione tra due dischi. Principalmente si usa una base o versione strumentale con sample o un groove famoso, dove è sovrapposta un’acappella.

MASTER
Definizione del supporto analogico o digitale (nastro/dat/cd), dove è registrato il brano
definitivo pronto per il Transfer e la stampa.

MASTER LEVEL
Controllo generale del volume di uscita del mixer.

MASTER TEMPO
Controllo presente nei cd player. Permette il variare della velocità del brano +/- mantenendo la
tonalità originale della canzone.

MEDDLEY
(Pout-pourry) Sequenza di brani intercalati tra loro.

MEMPHIS SOUL
L'essenza del Soul e R&B degli anni '60/70 è rappresentato dalle due etichette Stax e Atlantic.

MERCHANDISING
La produzione d' oggetti relativi alla promozione musicale e artistica. Di solito, magliette,
adesivi, cappelli, gadgets, ecc.

MIC
Abbreviazione di microfono.

MIDI
Acronimo di Music Instrument Digital Interface..Protocollo e interfaccia di trasmissione dati tra strumenti musicali.

MINI DISC
Formato simile al floppy disk. Registra digitalmente e analogicamente comprimendo i dati,

MIRROR BALL
La palla a specchi. Icona delle discoteche anni'70.

MINORE
Tonalità musicale.

MIXDOWN
Funzione che permette di raggruppare più tracce audio in una singola traccia.

MIXAGGIO
In discoteca è la tecnica usata per sincronizzare due dischi/cd, permettendo di creare una continuità nel programma musicale. diversi sono gli stili di mixaggio adottati dai DJ.
In studio d'incisione avviene il missaggio tra varie tracce musicali per realizzare il master.

MIXER
Il mixer permette di miscelare diverse fonti sonore, in discoteca giradischi e compact disc, in studio di registrazione serve a mixare le tracce audio per realizzare il master finale del disco.

MIXTAPE
Cassetta mixata dal dj o contenente demo musicali.

MOOG
Storico sintetizzatore degli anni ’60.

MONITOR
(Studio monitor) Sono i diffusori acustici usati in studio di registrazione. Vengono usati per monitorare la registrazione è l'ascolto, in fase di mixaggio.
(Monitor) In discoteca sono usati in consolle, per il riferimento nei missaggi tra dischi/cd.
(Video monitor) è il terminale video del computer.
(Active monitor) diffusori con amplificatore incorporato.

MOTOWN SOUND
È stata una delle prime etichette a formare un suo sound e stile musicale inconfondibile. Stevie Wonder, Temptation, Diana Ross, Eddie Kendriks, sono solo alcuni tra gli artisti più rappresentativi.

MOUSE
Periferica che collegata al computer permette di effettuare rapidamente i controlli e interventi sui programmi del computer.

MP3
Abbreviazione di "MPEG-I Layer III". Standard di formato audio digitale usato su Internet.

MULTIEFFETTO
Strumento che permette di utilizzare contemporaneamente più effetti come il riverbero o echo.

MULTISAMPLING
tecnica di registrazione per ottenere la completa gamma di note della scala di un strumento musicale.

MUSICOFILO
Chi ama appassionatamente la musica.

MUTE/MUTING
Dispositivo presente in alcuni amplificatori. Permette di ridurre il volume di uscita.
Nei sintonizzatori radio, questa funzione determina l’eliminazione del rumore di fondo della sintonia.

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI. E’ VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE SALVO AUTORIZZAZIONE DI “THE ART OF DJING”


versione stampabile

[ archivio editoriali ]
 
 
 
 
© 2002 DJing - All Rights Reserved